Una giornata di mare niente affatto tranquilla

La cameraman improvvisata, AllisonMoo, è una delle persone presenti in spiaggia, e possiede la prontezza necessaria per impugnare immediatamente il cellulare e riprendere la scena che stupisce l’uomo e che, successivamente, pubblicherà online, sul canale YouTube.

Agli occhi dell’uomo si presenta una visione a dir poco surreale. Sull’acqua vede galleggiare un oggetto che non riesce a identificare. Per mettere meglio a fuoco, l’uomo si siede sulla sabbia: non riesce a capire se ciò che si muove, trasportato dalle onde, sia un ramo, un sacco di plastica o se, invece, si tratti di un essere umano. Più l’uomo fissa la presenza galleggiante, più si insinua in lui il dubbio che possa trattarsi di una persona. Forse un nuotatore che ha perso coscienza o, addirittura, un cadavere?

2. Prendere il coraggio a due mani

Inutile porsi mille domande, pensa l’uomo. Deciso a risolvere l’enigma, si solleva dalla sabbia e, prendendo il coraggio a due mani, si avvicina all’acqua. Intanto anche molti altri bagnanti che hanno deciso di approfittare di quella giornata di bel tempo per godersi il mare, notano la “cosa” che lentamente si muove sulle acque dell’Oceano.

Viene da chiedersi cosa spinga un uomo come tanti, un individuo normale con delle caratteristiche ben lontane da quelle che contraddistinguono un super-eroe, ad andare incontro a quello che si sarebbe potuto rivelare una bruttissima sorpresa. Sprezzante del pericolo, però, lui si solleva dalla sabbia e si avvicina alla riva per vedere meglio di cosa si tratta.

3. La paura attraversa la folla

Senza esitare, il protagonista di questa insolita esperienza entra dunque in acqua, e si avvicina a quello che scopre essere tutto meno che un essere inquietante: si tratta invece di un buffo animale peloso

I bagnanti a riva trattengono il fiato mentre osservano l’uomo che, evidentemente, non teme l’animale che gli viene incontro in acqua: una giovane lontra. Forse molti di loro sanno che le lontre non si nutrono affatto soltanto di piante, ma, anzi, fanno parte dei pochi mammiferi che usano abilmente i sassi come attrezzi da caccia, tenendo questi tra l’ascella e il petto, prima di sfoderarli e colpire a morte i pesci. L‘animale sembra però avere intenzioni pacifiche e apprezzare molto l‘incontro tra le onde con l‘essere umano.

4. Vedere per credere

Bild: Julie Vader / Shutterstock.com

La giovane lontra si mostra socievole e sembra gradire decisamente i tentativi dell‘uomo di accarezzarle la pancia. Questo, dal canto suo, appare felice per questa insolita occasione di stringere amicizia con quello che evidentemente è un giovane e amichevole esemplare di quella specie.

A quanto pare, il mammifero si diverte enormemente a mordicchiare il suo nuovo amico, senza però fargli male, e addirittura tenta di arrampicarsi sulle gambe dell‘uomo, come per esibirsi nella sua migliore performance davanti ai tanti spettatori che sono accorsi, muniti di cellulare, per riprendere quella visione inconsueta. Chi di loro avrebbe mai pensato che una giornata come tante altre, passata a prendere il sole in spiaggia, si sarebbe trasformata in uno spettacolo fantastico come quello offerto dalla piccola lontra, e per giunta anche completamente gratis?

5. Un grido allarma tutti

Improvvisamente però un grido acuto interrompe il clima idilliaco che si è creato, allarmando tutti coloro che stanno osservando la scena da vicino e da lontano.

Il mammifero ha forse ceduto al richiamo della propria natura di cacciatore carnivoro e ha morso il suo nuovo compagno di giochi? In fondo, nonostante il muso simpatico e le movenze divertenti che lo caratterizzano, questo animale è pur sempre un essere selvatico e come tale può rivelarsi imprevedibile nel suo comportamento. Fortunatamente però l’allarme dura soltanto una frazione di secondo: la lontra ha semplicemente sorpreso l’uomo con un abbraccio troppo vigoroso, al quale lui non è preparato. La folla può tirare un sospiro di sollievo e tornare a godersi lo show, che prosegue con altre sorprese.

6. Viaggiare tenendosi per…zampa

Bild: Chase Dekker / Shutterstock.com

Non solo la lontra marina è un’abile cacciatrice, ma è anche nota per il suo particolare modo di viaggiare. Raramente questi animali si allontanano molto dal luogo in cui vivono e, quando lo fanno, viaggiano in branchi composti da decine di lontre appartenenti esclusivamente allo stesso sesso.

Le lontre quasi mai si immergono in profondità ed evitano di pescare in mare aperto, ma preferiscono ricercare rane e piccoli pesci tra le piante marine. Oltre alla socievolezza, che di sovente contraddistingue questi simpatici animali dal manto spesso e lucido, le lontre sono anche famose per il loro buffo modo di dormire: nel sonno queste creature marine si mettono spesso in posizione supina, con le zampe rivolte verso l’alto, e si tengono l’un l’altra. Questa bizzarra abitudine garantisce agli animali di non capovolgersi e, inoltre, di non allontanarsi troppo dal resto del branco.

7. Cacciatori e inquinamento: i grandi nemici delle lontre

Bild: Ihar Filipovish / Shutterstock.com

Per lungo tempo queste creature marine sono state cacciate per la loro preziosa pelliccia. Questo ha condotto a una quasi totale estinzione di questa specie animale in molte zone del Canada. Oggi, fortunatamente, la caccia alla lontra è consentita esclusivamente in quei luoghi, dove la presenza di questo innocuo mammifero è molto abbondante.

Un ulteriore fatto mina però l’esistenza di questi animaletti dal muso tenero: l’inquinamento dei fiumi, causato dalle industrie, ha determinato e determina tutt’ora la morte di numerosi esemplari di questa specie animale. Negli ultimi anni però la popolazione delle lontre è tornata ad essere nuovamente in aumento.

8. Un‘amicizia straordinaria

Mentre i due nuovi amici si intrattengono in un gioco tanto divertente quanto insolito tra le onde dell’Oceano, sempre più spettatori si stanno radunando a riva. Alcuni di questi appaiono visibilmente disorientati da quella visione; altri, invece, ne approfittano per immortalare la scena con riprese video che potranno, in seguito, mostrare ai propri amici e cari.

La creatura marina si gode il suo momento di gloria e continua a ricambiare l’attenzione rivoltale dagli spettatori esibendosi in un gioco cortese e che non ha nulla di aggressivo: anche gli spettatori più timorosi si possono mettere tranquilli. Qui non si annuncia uno spettacolo cruento, ma solo un mondo di risate.

9.Una lotta pacifica

Bild: Only Fabrizio / Shutterstock.com

Le lontre marine non sono solo famose per le loro abilità come cacciatrici di pesci e di rane, ma sono note anche per la loro passione per la lotta oltre che per il piacere che nutrono nel lasciarsi scivolare giù dagli argini dei fiumi sorprendendo le loro prede. È inoltre nota la curiosità che spinge queste creature marine verso la scoperta della novità e la loro indole spesso socievole.

Non solo la lontra di questa storia, ma anche molti altri esemplari di questa specie dalla spessa pelliccia amano molto la compagnia. Non è poi così inusuale che una lontra si metta in posa mostrando orgogliosa i suoi denti all’obiettivo, quasi a sorridere a chi la sta osservando. Esattamente come la “star” che l’uomo incontra in questo pomeriggio d’estate e alla quale si sta già affezionando.

10. Coupe de theatre

La giovane lontra sembra davvero instancabile, così come sono instancabili i cuccioli di tutte le specie, quando ricevono in regalo un nuovo giocattolo, fosse pure – come in questo caso – un giocattolo con due zampe e senza indosso nemmeno una pelliccia degna di questo nome .

L’uomo però comprende che è arrivato il momento di iniziare a prendere commiato dalla piccola lontra. Perché, si sa, il gioco è bello se dura poco. Incredibilmente però le sorprese di quella giornata di mare, che lui – ignaro – aveva pensato di trascorrere a leggere o ad oziare al sole – per questo uomo ancora non sono finite.

11. Arrivederci o addio?

Il giovane mammifero non prende, come ci si aspetterebbe, semplicemente il largo. La piccola lontra – come ogni star che si rispetti – elegantemente si allontana da riva, lasciandosi scivolare sul dorso e tenendo lo sguardo rivolto verso l’uomo che la osserva, fermo sulla spiaggia di Vancouver Beach. Sembra dirgli, un po’ triste, “Tutte le cose belle, prima o poi finiscono”, mentre si allontana.

Tra lo stupore infinito degli spettatori per questa uscita di scena gloriosa, pare vi sia qualcuno che giura di averla vista salutare con la zampa il suo nuovo amico. Se si sia trattato di un arrivederci o di un addio, questo però non sa dirlo nessuno.